lunedì 25 febbraio 2013

la storie



SITUAZIONE INIZIALE

Nella scuola di Codroipo un bambino ha un segreto che non sa di avere.


IL PROTAGONISTA ENTRA IN AZIONE

è nel corridoio e sta andando nella bibliteca della scuola.

L'ANTAGONISTA ENTRA IN AZIONE

10 commenti:

Anonimo ha detto...

il bambino mentre va in biblioteca incontra l'antagonista che gli ruba il ciondolo, all'antagonista il ciondolo servirà per proteggere la tessera di mosaico mancante.

Anonimo ha detto...

l'antagonista fa credere al bambino che è una maestra gentile , ma in realtà lo spia ogni giorno , nella sala insegnanti attraverso una sfera di cristallo e lei vede ogni azione.
Pietro & Pietro

Anonimo ha detto...

IL BAMBINO VEDE LA MAESTRA(STREGA) CHE ENTRA DI NASCOSTO NELLA ZONA ARCHIVI,IL BAMBINO INDAGA SU QUELLO CHE STA FACENDO LA MAESTRA .

GIOVANNI ,GIULIO ,MORGAN

Anonimo ha detto...


Il bambino stava per andare nella biblioteca quando la saggia(cioè la maestra) gli disse che non doveva andare perchè sicuramente avrebbe incontrato una forza malvagia.Il bambino ando comunque e incontro la strega che disse che avrebbe fatto scomparire tutti i bambini.Cosi si fece spiegare dalla saggia la vera funzione del ciondolo.
Da Filippo e Axel

Anonimo ha detto...

Una strega (maestra) da dietro la colonna lo stava spiando.
Chiara(: e Alice(;

Anonimo ha detto...

arriva una strega che aspetta il bambino nascosta dietro l'angolo del muro. Appena il bambino passa la strega sapendo che il bambino porta al collo un ciondolo magico glielo ruba.Mariasole e Michelle

Anonimo ha detto...

michele e giacomo :il bambino va in biblioteca per cercare il pezzo di mosaico ma...incontra la maestra...

Anonimo ha detto...

Alessandra ,Elena e Francesca dicono...la strega trasformata in maestra cerca il mosaico nascosto e il ciondolo nascosto che corrispondono allo stesso disegno del mosaico (se incolla il ciondolo al mosaico si apre la maledizione dell' inferno

Filippo Fassetta ha detto...

A me piace il commento di Axel e Filippo

Filippo Fassetta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.